Desk news, ITALIA, NOTIZIE IN EVIDENZA
Leave a comment

Alitalia, i sindacati minacciano lo sciopero a maggio

Alitalia incontra i sindacati, che minacciano lo sciopero a maggio
Condividi l'articolo che stai leggendo

DW – Roma. Che fine farà Alitalia? Fallimento o salvataggio? Fino a pochi giorni fa si parlava di rilancio con Atlantia, ma nessuno è stato in grado di offrire prospettive plausibili. Atlantia fa il tifo perché Alitalia sopravviva, ma non sembra voler entrare in gioco e prendersi responsabilità reali per il momento. 

E così sono stati tirati in mezzo anche i sindacati Uilt e Filt Cgil e Fit Cisl, che ancora non sanno come risanare quel 40% scoperto della “newco” Alitalia che qualcuno, prima o poi, pena il fallimento, dovrà pur decidersi ad acquisire. 

I commissari della compagnia aerea si sono quindi incontrati con i sindacati a Fiumicino giovedì 18 aprile. Peccato che il meeting non abbia portato a grandi novità. «Non sono emerse particolari novità. Intanto il tempo passa, la cassa si consuma ma non si esaurisce. Tuttavia, cosa grave, il piano industriale per il rilancio tarda ad arrivare visto che l’operazione di ricerca del partner industriale non si è ancora perfezionata», ha detto Salvatore Pellecchia, segretario generale della Fit-Cisl, al termine dell’incontro con Alitalia. Il segretario Uil Claudio Tarlazzi ha aggiunto che i sindacati si sono detti «pronti alla mobilitazione a maggio se il governo non presenterà il piano industriale per il futuro di Alitalia. Ci dicano quali investimenti vogliono fare su Alitalia e quanti aerei nuovi arriveranno. Il piano strategico e industriale dovrà rilanciare l’azienda e non farla sopravvivere». 

Ti può interessare anche:  Italia-Cina tra fake news e verità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *