All posts filed under: APPROFONDIMENTO

gli approfondimenti dall’Italia e dall’estero

italia-cina

Italia-Cina tra fake news e verità

Dalla comparsa del Coronavirus e della conseguente malattia chiamata COVID-19 si è susseguita tutta una serie di versioni dei fatti. Le notizie si sono sparse, come sempre, molto velocemente ma sempre più spesso le fake news hanno fatto da padrone nell’intero panorama mondiale. Il fatto che il virus fosse partito dalla Cina ha inizialmente scaldato gli animi di molti che non hanno impiegato molto tempo ad avanzare le ipotesi più disparate. A volte improbabili. A volte quanto meno assurde. Poi tutto il resto del mondo ha dovuto fare i conti con questo nuovo nemico e nessuno, in realtà, sapeva come agire e riparare alla tragedia che ne stava derivando. “È colpa della Cina che non ha dato l’allarme in tempo e non ha comunicato all’OMS quanto stava accadendo” la versione di alcuni. Trump lo chiamava inizialmente il “virus cinese”. Poi ha dovuto fare i conti con il Coronavirus anche lui con tutti i suoi Stati Uniti. “È un complotto” ha urlato qualcun altro. “È un virus creato in laboratorio”, “è colpa dell’America che vuole rallentare …

violenza sulle donne

Violenza contro le donne

Nel periodo di quarantena sono aumentati i casi di violenza sulle donne ma quanti ne parlano? argomento passato in seconda fila, Noi ritorniamo ad affrontarlo In molti paesi, gli effetti “collaterali” del lockdown sono spaventosi: in Tunisia, dal 22 marzo al 3 maggio, sono stati segnalati 6.693 casi di violenze contro le donne. A darne notizia il ministro tunisino della Donna, della Famiglia, dell’Infanzia e delle persone anziane, Asma Shiri. In poco più di un mese, al nuovo numero verde per le segnalazioni 1.899 sono arrivate 1.347 denunce di violenze di tipo fisico, 1.462 per violenze morali, 329 sessuali, 763 economiche, 15 istituzionali e 1.624 verbali. A queste si aggiungono 448 segnalazioni riguardanti bambini. Numeri preoccupanti. per diversi motivi. Innanzitutto per il ristretto lasso di tempo cui si riferiscono (solo un mese e mezzo). Poi per il fatto che rappresentano una percentuale altissima rispetto a molti altri paesi (anche africani). Da  ultimo, ma non meno importante, perché i casi denunciati fanno pensare ad un sommerso molto più profondo (come purtroppo avviene anche in Italia, dove …

Italia-Cina: cooperare per tornare a crescere

Prima che scoppiasse l’emergenza Covid-19, Italia e Cina avevano già intrapreso un percorso molto importante di collaborazione. La cosiddetta ‘Nuova via della Seta’ voluta nel 2013 dal Presidente cinese, Xi Jinping, a fine 2019 stava vedendo un’accelerata nella visita di Luigi Di Maio, volato a Shanghai per partecipare alla China International Import Expo da ministro degli Esteri competente anche per il commercio internazionale. Si erano definiti ulteriori importanti aspetti di questa collaborazione che vuole mirare ad incrementare il commercio e lo scambio del mercato tra Cina ed Europa, quindi anche Italia. Nella prima metà del 2019, secondo l’Istat, c’è stato un aumento dello 0,3% delle esportazioni dall’Italia verso la Cina e le importazioni sono salite del 6,4%. Di Maio, per migliorare questo rapporto tra import ed export aveva puntato molto sul settore agroalimentare. Dall’accordo per spedire le arance siciliane in Cina per via aerea a quello per trattare sulle carni bovine, sul riso e sull’olio apprezzatissimo al punto che a volte, in Cina, viene pagato anche 50 euro a bottiglia. Da questo si era pensato …

1 maggio

1 maggio 2020 festa dei lavoratori

“Istruitevi perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo!!”, A.Gramsci. La politica è il processo di prendere decisioni che si applicano a tutti i membri di una comunità umana. La scienza politica costituisce una branca delle scienze sociali che si occupa dell’attività in virtù della quale una società libera, composta da persone libere, risolve problemi che aumenta la loro convivenza collettiva. È un compito ordinato per il bene comune. Promuovere la partecipazione dei cittadini per garantire il bene comune nella società. In cucina con voi! Tutte le nuove ricette di «Fatto in casa da Benedetta» La Festa dei lavoratori viene celebrata il 1º maggio di ogni anno in molti paesi del mondo dal 1889, per ricordare tutte le lotte per i diritti dei lavoratori, originariamente nate per la riduzione della giornata lavorativa. L’episodio che ha ispirato la data nella quale attualmente si celebra la Festa dei lavoratori, avvenne negli Usa, a Chicago il 1° maggio del 1886. Quel giorno era stato indetto uno sciopero generale in …

democrazia

Democrazia in sospeso

Quello che stà accadendo ci porta a pensare a quanto di sbagliato si è fatto e si continua a fare Quando una clessidra viene capovolta, ecco, durante quel breve momento il tempo rimane in sospeso, si ferma e si annulla, e quando il tempo non esiste sembra che tutto sia nelle nostre mani e che tutto dipenda da noi. Come guardarsi in faccia, esattamente come fanno le due parti della clessidra, ed avere l’opportunità di decidere in quale direzione svoltare, cosa fare delle nostre storie. Oggi sale dalle strade fin quassù ai balconi, la fragranza del focolare risvegliato, focolaio, la brace ha resistito al buio. Falò di quel di Salò. E le polveri son volate in aria quel 28 Aprile, si son rimescolate le carte per una nuova mano da giocare sotto i lampadari appesi in Piazzale Loreto, orrendo design sballottato dal vento, che spinge flotte alleate, che dovevano cambiare tutto. Profumo di nuovo, ci affidiamo al destino gentile ed inquieto. Oltre la mano di Walter che capovolse la storia, oltre colui che in quella …

seven suzuki

Severn Suzuki, la ragazzina che zittò il mondo prima di Greta

Nel 1992 a Rio una bambina canadese di 12 anni riuscì a zittire i potenti con un discorso di soli 6 minuti Greta Thunberg, la ragazzina emblema della protesta ambientalista, non è stata la prima a sfidare i potenti I mutamenti climatici ci ricordano ogni giorno che il mondo sta cambiando e la natura ha dato diverse prove della sua superiorità rispetto all’essere umano provocando diverse catastrofi. Gli avvisi di questi cambiamenti sono stati dati da molti scienziati, ecologisti e ambientalisti, ma finora la politica a livello mondiale non ha fatto molto per invertire la rotta. Il 22 aprile si celebra in tutto il mondo la Giornata della Terra, istituita nel 1970, che quest’anno non potrà contare su eventi nelle piazze a causa dell’emergenza Covid-19. On line, tuttavia, sono stati organizzati webinar, conference-call e veri e propri eventi digitali per ricordare a tutti quanto sia importante salvaguardare il pianeta a partire dalle proprie abitudini. Questo messaggio viene portato avanti ogni giorno dalle associazioni ambientaliste ed ecologiste, molte delle quali si muovono sulle direttive lanciate da …

giornata mondiale della terra

Il 50° anniversario della Giornata Mondiale della Terra

Il 22 aprile è la Giornata Mondiale della Terra proposta nel 1969 dall’attivista per la pace John McConnell e poi nata ufficialmente il 22 aprile 1970, dopo essere stata sancita in una proclamazione scritta e firmata dal Segretario generale delle Nazioni Unite Maha Thray Sithu U Thant. Quest’anno questa straordinaria giornata compie 50 anni. Per questo, per tutto ciò che rappresenta in sé e per il contesto in cui la stiamo vivendo, la Earth Day assume questa volta un significato ancor più profondo. Il messaggio che nostra madre Terra ci lancia è sempre più forte. Chiede aiuto, scatena la sua forza e il suo impeto per difendere se stessa da noi. Noi che con lei dovremmo identificarci. Noi che dovremmo amarla come un figlio ama chi gli ha dato la vita e gli continua a dare sostentamento oltre che meraviglia infinita. Noi che dovremmo tutelare questa madre e la pace da essa donata. Noi che invece rincorriamo tutto ciò che pace e amore per la natura non sono di certo. La giornata che noi dedichiamo …

giornata mondiale della terra

Giornata mondiale della terra

“In questa Giornata internazionale della Madre Terra, tutti gli occhi sono puntati sulla pandemia COVID-19, il più grande test che il mondo ha affrontato dalla Seconda Guerra Mondiale” ha detto il segretario generale delle NU, Antonio Guterres. “L’attuale crisi è un campanello d’allarme senza precedenti. Poi, stranamente, invece di parlare di “ambiente” o dello stato del nostro pianeta, ha preferito parlare di “economia”. Sei i punti messi in risalto da Guterres e numerati: 1. Mentre spendiamo enormi quantità di denaro per recuperare dal corona virus, dobbiamo offrire nuovi posti di lavoro e nuove attività attraverso una transizione pulita e verde. 2. Dove il denaro dei contribuenti viene utilizzato per salvare le imprese, deve essere legato al raggiungimento di posti di lavoro verdi e alla crescita sostenibile. 3. La potenza di fuoco fiscale deve guidare il passaggio dall’economia grigia a quella verde e rendere le società e le persone più resistenti. 4. I fondi pubblici dovrebbero essere utilizzati per investire nel futuro, non nel passato, e confluire in settori e progetti sostenibili che aiutino l’ambiente e …

team colao

Il team di Colao a lavoro per la fase 2, tra responsabilità e ostacoli

Un team multidisciplinare che dovrà coordinarsi con altre task force in un momento molto delicato La “fase 2” della pandemia da coronavirus è alle porte e l’Italia ha davanti a sé una grande sfida da affrontare per far ripartire l’economia ed evitare, allo stesso tempo, una nuova ondata di contagi. I dati degli ultimi giorni sui contagi nel nostro Paese stanno migliorando, in particolare con una notevole diminuzione di ricoveri in terapia intensiva, che rende l’emergenza più gestibile dal punto di vista sanitario. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha esteso il lockdown fino al 3 maggio, ma non sono escluse graduali riaperture già prima della data fissata. Ovviamente non si tratterà di un “tana libera tutti”: il nostro mondo non tornerà ad essere quello di prima da un giorno all’altro, anzi. La “fase 2”, che segue la fase dell’emergenza sanitaria vera e propria imponendo l’isolamento per contenere il contagio, è in sostanza una fase di “convivenza” con il virus Covid-19. La diminuzione del numero di persone contagiate, infatti, non deve farci pensare che il …