Author: Batool Abdullah

coronavirus in palestina

CORONAVIRUS: UNA DONNA È LA PRIMA VITTIMA DEL VIRUS IN PALESTINA

Una donna sui 60 anni è diventata la prima persona in Palestina a morire dopo essere risultata positiva al coronavirus. Mercoledì scorso Ibrahim Melhem, un portavoce del governo, ha dichiarato che la donna morta di cooronavirus soffriva già di alcune patologie. La donna che viveva nel villaggio di Biddo, a nord-ovest di Gerusalemme, era stata diverse volte nell’ospedale di Ramallah per essere curata per diversi problemi di salute. Per precauzione tutto il personale e i pazienti che sono stati in contatto con lei sono stati controllati e messi in isolamento. Dopo aver rintracciato e controllato tutti quelli con cui è stata in contatto, è emerso che suo figlio era la fonte principale di trasmissione del virus. Il villaggio dove vive la famiglia della signora è attualmente isolato perché non solo ha infettato sua madre, ma ha anche trasmesso l’infezione a 27 cittadini. Si ritiene che suo figlio abbia riceuto il virus durante il suo lavoro all’interno di Israele. In generale, circa 90.000 palestinesi lavorano all’interno di Israele, e con l’inizio della crisi coronavirus, Israele ha …

coronavirus in palestina

Coronavirus in Palestine,situation and one story

On Sunday, 22th of March 2020, the Palestinian Ministry of Health confirmed the first 2 cases of Coronavirus in Gaza Strip and a new 4 cases in the West Bank, increasing the infected number to 59 cases.  According to Gaza’s minister of health, the two cases came from Pakistan last week and were kept in quarantine, and then they were taken to the isolation room in Rafah’s Hospital. Most of the cases are for those who were outside of Palestine and came back recently; however, some of these cases were not in quarantine which increases the danger of infecting others who still not presenting symptoms. So far, there have been 17 recovery cases including a 1 year and 10 months old baby girl, Milla Shoka. Milla was infected with the new coronavirus, in early March, and the baby underwent healthy isolation in the house for 14 days, as her mother accompanied her. In the 18th of March the baby was tested again and result was negative. Milla’s uncle was infected when he was working in …

coronavirus in palestina

Corona virus in Palestina, situazione e misure

Domenica 22 marzo 2020, il Ministero della Sanità palestinese ha confermato i primi 2 casi di Coronavirus nella Striscia di Gaza e di nuovi 4 casi in Cisgiordania, aumentando il numero di infetti a 59 casi. Secondo il ministro della sanità di Gaza, i due casi provenivano dal Pakistan l’ultima voltae sono stati tenuti in quarantena,e poi sono stati portati nella stanza di isolamentodell’ospedale di Rafah. La maggior parte dei casi riguarda coloro che si trovavano al di fuori della Palestina e sono tornati di recente; tuttavia, alcuni di questi casi non erano in quarantena, il che aumenta il pericolo di infettare altri che ancora non presentano sintomi. Finora, ci sono stati 17 casi di recupero tra cui una bambina di 1 anno e 10 mesi, Milla Shoka. Milla è stata infettata dal nuovo coronavirus, all’inizio di marzo, e il bambino ha subito un sano isolamento in casa per 14 giorni, come sua madre l’accompagnava. Il 18 marzo il bambino  è stato testato di nuovo e il risultato  è stato negativo. Lo zio di Milla …

campo profughi

Campo profughi di Nusseirat a Gaza, 11 morti in un’esplosione

Palestina.Giovedi, un’enorme esplosione ha scosso il centro del campo profughi di Nusseirat, nella striscia centrale di Gaza, ed è stato causato da un incendio in una panetteria nel mercato del campo. L’incendio e l’esplosione hanno preso tutta l’area ed esteso a un negozio di legno, negozi e automobili ad una velocità rapida, le ambulanze e i militari sono arrivati sul posto e hanno preso il controllo del fuoco. Uccisi non solo lavoratori del forno, ma anche i cittadini che erano nei negozi vicini o che passavano da li. 11 donne e 6 bambini sono stati uccisi , mentre altre 60 persone si sono infortunate. Molte tragedie hanno colpito il campo profughi  di Nusseirat negli ultimi anni causando la perdita di qualsiasi palestinese anche di piccole imprese in una terribile crisi economica. “Le mie sorelle si sono laureate come tecnico di laboratorio, così insieme abbiamo aperto un laboratorio medico nel centro del campo di Nusseirat.  Era come la nostra seconda casa, ma non più. È iniziato a mezzogiorno di giovedì scorso, mentre eravamo in laboratorio. Quando …

coronavirus

State of Emergency in Palestine because of Coronavirus

DW(PALESTINA).On Thursday, 5th of March, 2020, the Palestinian Ministry of Health confirmed 7 cases of Coronavirus in Bethlehem, in the southern West Bank. “The cases were placed in solitary confinement in a care center for appropriate treatment,” Public Health Minister Mai Kaileh said in a statement. She added that the Palestinian cases were working at the hotel that the Greek tourists stayed at while visiting Bethlehem and it was found that some of its members were infected with the virus after returning to their country. The Palestinian government has taken all measures to deal with the virus to contain risks of the spread of the virus. Yet, it doesn’t have all the potentials to fight the disease. Therefore, on Thursday evening, the Palestinian President Mahmoud Abbas issued a presidential decree declaring a state of emergency in all Palestinian territories for a month, starting from its date, to confront the Coronavirus. He ordered canceling all of the international or national conferences in Palestine, closing the crossing borders of the country, closing all tourist and religious areas …

Il racconto di un giovane palestinese

DW(PALESTINA).La categoria giovanile è il gruppo più influente della società palestinese e costituisce l’unica risorsa e investimento reale per il popolo palestinese. La percentuale di giovani palestinesi della fascia di età (15-29 anni) rappresenta il 30% della popolazione totale stimata a 4,82 milioni, e nonostante questa grande percentuale, i giovani soffrono di politica, economica, sociale, culturale, educativa e familiare Sfide. Quando i giovani sanno di essere la speranza e l’unica forza potenziale nella loro comunità, cercano di investire in se stessi e di trovare i loro modi per costruire un futuro. “Quando mi sono laureato all’Industrial College, sono andato molte volte in una delle più grandi pentole e fornelli elettrici della mia città, chiedendo un’opportunità di lavoro. Il proprietario della fabbrica ha rifiutato questo, con pretesti”, ha detto Abdul Latif, un giovane di 25 anni, dal campo di Jabalia nella striscia di Gaza. Poiché il tasso di disoccupazione ha raggiunto il 30,8% nel corso dell’anno 2018 e il tasso di disoccupazione più elevato si è concentrato tra i giovani nella fascia di età 15-24 anni …

israel

Conflitto israelo-palestinese

DW(PALESTINA).L’accordo del secolo, o il piano di pace, è messo in piedi dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump per porre fine al conflitto israelo-palestinese. Il piano riconosce principalmente Gerusalemme come capitale di Israele e pone fine ai diritti dei rifugiati palestinesi al di fuori della   Palestina. Il 28 gennaio 2020, ilpresidente degli Stati Uniti Donald Trump ha pubblicato  una mappa sul suo account Twitter che mostra i confini dello stato Palestiniano nel suo piano. Commentando la mappa, Trump ha detto: “Questo è ciò che potrebbe essere il futuro stato della Palestina con una capitale in alcune parti di Gerusalemme Est”. Il piano di Trump offre ai palestinesi un futuro stato di Palestina, che non sarà stabilito fino a quattro anni dopo  l’attuazione del piano,elo stato di Palestina saràsmilitarizzato (senza forze armate). Lo Stato palestinese è apparso sulla mappa, secondo l’accordo americano, con confini non collegati, che sono parti sparse collegate da ponti e tunnel. Collega lo stato palestinese, secondo la mappa di Trump, e i confini della Giordania con due strade che attraversano Israele, …

cinema in campo profughi in palestina

Campo cinematografico nel campo profughi in Palestina

DW(PALESTINA).Il  cinema del campo aiuta i bambini a sottrarsi anche se per poche ore dal panico della guerra, al campo profughi di Nuseirat, in Palestina. Davanti a un grande schermo nel campo profughi palestinese di Nusseirat,  le risate dei bambini crescono e i sorrisi risplendono sulla loro vita mentre guardano un film dei cartoni animati, il progetto di camp cinema è preparato con semplici attrezzature costituite da uno schermo bianco, un computer, altoparlanti e una serie di sedie di plastica, si apre di notte per  salutare  il suo pubblico di genitori e  bambini. In mezzo alla strada, “Jabr Thabet”, l’uomo di 30 anni,  il coordinatore dell’iniziativa del campo cinematografico, è con ansia i bambini come ogni spettacolo cinematografico. Inizia, “ogni bambino prende il suo posto e le sedie sono rapidamente riempite, e prima di iniziare lo spettacolo    il mio partner “Fida Al-Lidawi”  cerca di fare  conversazioni con uomini e bambini e  farli  ridere  quanto noi  può”, ha detto Thabet.   E  all’inizio dello  spettacolo,molti dei partecipanti  potrebbero non trovare un posto a sedere per sedersi, così …

Attacco a Gaza

Attacco a Gaza, storie di una normalità che stenta ad arrivare

Attiah  Nabahi, un ragazzo di 14 anni che è stato colpito e che è diventato completamente disabilitato durante l’ultimo attacco DW(PALESTINE).”Voglio condividere un messaggio al mondo. Non riesco a muovermi, quindi, sto usando un letto elettrico. Non mi è permesso mangiare sdraiato, quindi uso il letto per aiutarmi a sedermi, ho anche una sedia elettrica che mi siedo e la mia famiglia usa per farmi uscire dalla stanza e fare un tour nel quartiere, ma l’elettricità non è disponibile tutto il tempo e non posso caricare la mia sedia né il mio letto”, ha detto Attiah  Nabahi, un ragazzo di 14 anni che è stato colpito e che è diventato completamente disabilitato durante l’ultimo attacco a Gaza. Attiah Nabahi, un ragazzo di 14 anni di Gaza che è stato colpito, è completamente disabile durante l’ultimo attacco a Gaza, ed è stato colpito dal taglio dell’elettricità in corso.   Nella striscia di Gaza più di due milioni di persone vivono quotidianamente con carenza di elettricità e le persone vivono letteralmente al buio in ogni singola parola. …

Il Taboun palestinese

Il Taboun palestinese

DW(PALESTINE).Taboun o il forno a argilla è considerato una delle icone più importanti del patrimonio palestinese e ancora utilizzato in molte case, soprattutto in campagna dove il pane fatto e conosciuto per il suo gusto delizioso. Qual è la costruzione di Taboun e come è costruito? Taboun è principalmente una piccola stanza con un soffitto basso che contiene un camino, e ha un piccolo ingresso per mantenere il calore all’interno; il camino stesso è anche chiamato una ‘casa del pane’ o ‘una casa della vita’. Taboun è sepolto nel terreno, o può essere spostato da un luogo all’altro, ed è fatto di argilla gialla mescolato con fieno con un diametro compreso tra 80-100 cm e una profondità di circa 40 cm, mentre il foro al centro ha un diametro compreso tra 40-50 cm, e l’intera copertura è fatta di ferro, e il fondo del Taboun è coperto di pietre di basalto nero, che sono piccole, rotonde e separate l’una dall’altra, chiamate ”pietre tender o Radif’,lo scopo di queste pietre è quello diaumentare il calore e …