Author: Batool Abdullah

Il Taboun palestinese

Il Taboun palestinese

DW(PALESTINE).Taboun o il forno a argilla è considerato una delle icone più importanti del patrimonio palestinese e ancora utilizzato in molte case, soprattutto in campagna dove il pane fatto e conosciuto per il suo gusto delizioso. Qual è la costruzione di Taboun e come è costruito? Taboun è principalmente una piccola stanza con un soffitto basso che contiene un camino, e ha un piccolo ingresso per mantenere il calore all’interno; il camino stesso è anche chiamato una ‘casa del pane’ o ‘una casa della vita’. Taboun è sepolto nel terreno, o può essere spostato da un luogo all’altro, ed è fatto di argilla gialla mescolato con fieno con un diametro compreso tra 80-100 cm e una profondità di circa 40 cm, mentre il foro al centro ha un diametro compreso tra 40-50 cm, e l’intera copertura è fatta di ferro, e il fondo del Taboun è coperto di pietre di basalto nero, che sono piccole, rotonde e separate l’una dall’altra, chiamate ”pietre tender o Radif’,lo scopo di queste pietre è quello diaumentare il calore e …

insediamenti israeliani

Insediamenti israeliani in Palestina

DW(PALESTINA).Una delle principali cause del conflitto tra Israele e i palestinesi sono gli insediamenti israeliani in terra palestinese, come la Cisgiordania e Gerusalemme Est. Dove si trovano gli insediamenti? Secondo l’organizzazione israeliana “Peace Now“, che controlla l’attività di insediamento, ci sono 132 insediamenti e 113 avamposti, che sono insediamenti costruiti senza permesso ufficiale, in Cisgiordania. L’organizzazione dice che più di 413 mila coloni israeliani vivono lì, e il numero aumenta ogni anno. Aggiunge inoltre che ci sono 13 insediamenti a Gerusalemme Est, abitati da circa 215.000 coloni. Gli insediamenti sono illegali ai sensi del diritto internazionale? Sulla base della Quarta Convenzione di Ginevra del 1949, che vieta al potere occupante di trasferire i suoi cittadini alle terre che occupa, Molti della comunità internazionale, tra cui le Nazioni Unite e la Corte internazionale di giustizia,  ritiene che non sia legale per Israele . Gli Stati Uniti erano parte di questo consenso internazionale, e  indicava che questi insediamenti sono  “illegali”,  tuttavia,  ha cambiato la sua posizione alla fine del 2019, quando il  Segretario di Stato degli Stati …

palestina

Palestina, un archivio ottomano ne evidenzia l’esistenza della stessa

La Turchia ha fornito all’Autorità Palestinese un archivio ottomano che dimostri la proprietà palestinese della Palestina Di Batool Abdullah DW(PALESTINA).Nonostante molti tentativi di eliminare la storia della Palestina e la verità della sua origine, l’Autorità palestinese ha finalmente confermato di aver ottenuto una copia dell’Archivio Ottomano, che include milioni di manoscritti storici e la registrazione immobiliare di documenti che provano che le terre palestinesi erano state governate dall’Impero Ottomano durante il periodo 1516-191, e questo è anche prima che l’immigrazione israeliana in Palestina iniziasse. Il rettore della Fondazione per il Rilancio del Patrimonio e la Ricerca Islamica (Carta), consigliere Khalil Qarajah Al-Rifai, ha dichiarato che la Fondazione ha ottenuto i documenti dalla Repubblica Turca nell’aprile 2018 e li mantiene a scopo scientifico ricerca e per documentare la narrazione storica palestinese e confermare la prova della proprietà palestinese delle terre alla luce dell’attacco insediamento e cercare di controllare immobiliare palestinese. La Carta è un’istituzione palestinese legata al ministro di Awqaf, gli Affari religiosi palestinesi, e l’istituzione è stata in grado di ottenere i documenti grazie a …

natale in palestina

Come si festeggia il natale in Palestina

DW(PALESTINA).La Palestina è un simbolo di convivenza tra tutti, ed è un patrimonio comune sia per i musulmani che per i cristiani. Molti luoghi in Palestina sono stati la destinazione di migliaia di cristiani per così tanto tempo. Ricevono sempre un  caloroso benvenuto e ogni umile celebrazione natalizia che si svolge è organizzata dai comuni, il che indica che i palestinesi rispettano la minoranza e danno loro il diritto di praticare le loro convinzioni come desiderano. Quest’anno le celebrazioni del Natale sono iniziate a Betlelipsia come ogni anno; nel sole invernale, le squadre degli Scout palestinesi vagavano per le sue strade e le vicinanze della Chiesa della Natività, mentre la processione della mangiatoia apostolica della comunità latina, il vescovo Pierre Batista, partiva da Gerusalemme verso l’ingresso nord di Betlemme, vicino al muro di separazione. All’interno della Natività,  i pellegrini si allinearono per visitare la grotta, che si crede sia il luogo di nascita di Cristo. Poche settimane fa un piccolo pezzo dei resti della culla dove Cristo è stato posto alla sua nascita, è stato …

Palestina, suicidi in aumento perchè ?

Il numero di suicidi è aumentato in Palestina dallo scorso anno del 14% DW(PALESTINA).Un uomo di cinquant’anni, Yasser Fadel, ha ripetuto cinque volte il suo tentativo di suicidio, le sue condizioni psicologiche e di salute sono peggiorate quando non è riuscito a trovare un lavoro che fornisse i bisogni della sua famiglia, cinque figli e sua moglie. Sfortunatamente, il suo trattamento psicologico non ha aiutato a riprendersi dalla grave depressione, “la porta della speranza è stata chiusa, quindi il sentimento di oppressione e ingiustizia è aumentato e non vi è stato alcun mezzo per aiutare, che ha portato all’estrema disperazione nella vita”, Disse Fadel. Se Yasser Fadel fosse sopravvissuto “temporaneamente” dalla morte, il quattordicenne Ahmed Ghannam si suicidò, alla vigilia del matrimonio di sua madre con un altro uomo, dopo la sua separazione da suo padre, secondo quanto riportato dai media palestinesi. Secondo il dipartimento di ricerca e pianificazione della polizia palestinese, il numero di suicidi in Cisgiordania e Striscia di Gaza dall’inizio dell’anno ha raggiunto 32 suicidi, la maggior parte nelle città e meno …

Unemployment in Palestine

High Rate of Unemployment in Palestine

DW-Palestine.What is worse than seeing your son turning 30 just laying on the couch without a job or anything matters to do despite all of the efforts he’s done. Over 70% of the Palestinian youth have the same problem and unfortunately, females suffer more when it comes to employment. Unemployment’s main reason in Palestine is related to the endless Palestinian-Israeli conflict. “Four years ago, I finished university with a law degree so I started looking for a job, but I got nowhere. But hundreds of trials I got an idea; to walk through living areas repairing broken chairs. Since then I’ve been repairing chairs, I do about 5-10 chairs for little money every day. I am happy with that; what I do let people sit and get together,” Shaher Raheem said, 32 years old from Deir Al-Balah, Gaza. Raheem’s wishes to marry and have a child, yet thinks it’s very hard soon since what he does for a living is never enough to start a family. War, blockade, and internal rivalries have left Palestine in …

Unemployment in Palestine

Alto tasso di disoccupazione in Palestina

DW-PALESTINA.Cosa c’è di peggio di vedere tuo figlio che compie 30 anni semplicemente sdraiato sul divano senza lavoro o qualsiasi altra cosa da fare nonostante tutti gli sforzi che ha fatto. Oltre il 70% dei giovani palestinesi ha lo stesso problema e purtroppo le donne soffrono di più quando si tratta di lavoro. Il motivo principale della disoccupazione in Palestina è legato all’infinito conflitto israelo-palestinese. “Quattro anni fa, ho finito l’università con una laurea in giurisprudenza, quindi ho iniziato a cercare lavoro, ma non sono arrivato da nessuna parte. Dopo centinaia di prove ho avuto un’idea; camminare attraverso le aree di vita riparando sedie rotte. Da allora riparo sedie, faccio circa 5-10 sedie per pochi soldi ogni giorno. Ne sono contento; quello che faccio lascia che le persone si siedano e si riuniscano ”, ha detto Shaher Raheem, 32 anni di Deir Al-Balah, Gaza. Raheem desidera sposarsi e avere un figlio, ma pensa che sia molto difficile molto presto poiché ciò che fa per vivere non è mai abbastanza per formare una famiglia. La guerra, …

Water pollution in Gaza Strip

Mosameh Raheem sharing his grief with the Mediterranean Sea by throwing flowers, Gaza Strip Beach, 2019 DW-Palestine.Water is simply life, you can’t continue your life in anyhow without it, imagine living in a city that doesn’t offer water even it’s on the beach nonetheless doesn’t have the ability to use its own water, how possible would it be and how can you live there? Well, the people of Gaza Strip are actually living this problem. Moreover, 97% of the Strip’s drinking water is not drinkable by any recognized international standard as recent studies have been revealed. Three wars against Gaza strip and living for more than a decade of blockade by Israel and Egypt, the Mediterranean has given an only escape to more than two million Gazans living in between southern Israel, Egypt, and the sea. “We don’t have a purification system, and due to the continues electricity cut things keep getting worse, we don’t have many places to go to but the Mediterranean sea has been the only escape, so there is no other …

A Country without Ports to Travel

For some people leaving home is what takes to realize how great home is. But for most Palestinians, the need to travel has nothing to do with understanding how great home is. However, traveling is a language that everyone knows and loves to experience from time to time. Yet the sensational experiences of traveling the Palestinians get is tiring and can turn to be exhausting, why is that? How could it be? Traveling by airplane or a ship are the easiest and best way to travel, but because of the ban imposed by Israel which has been going for a long time, neither of these ways is available in Palestine. So, how do Palestinians travel?  After getting their Palestinian passport, all Palestinians who live in the West Bank have only one road to follow; traveling to a neighbor country, Jordan, through the lowest city in the world, Jericho. They have to cross three borders located in between, the first border is controlled by the Palestinian Authority, while the second one is under the administration of …

The birthday of the Prophet Muhammad in Palestine

DW-Palestine.Every country has moments, moments of joy and happiness, moments of peace and calmness. Even in countries like Palestine, an open air prison, the beautiful spirit of its people fights back the pain and creates unforgettable memories for everyone lives there. As a Muslim country, Al-Mawlid A-Nabawi, the birthday of the Prophet Muhammad, a special religious day is a chance for Muslims to express their happiness and gratefulness of following Islam and they celebrate it in simple different ways. In Palestine not only Muslims celebrate but also Christians. “In Muslim occasions you see Christians standing right next to Muslims offering sweets to anyone in walking in the streets and that’s exactly what we had Last Saturday,” Mr. Hadi Fattah said, a Palestinian shop owner.  This year the level of celebration got higher, and you could see the manifestations of celebrations everywhere clearly where sweets were prepared for celebrations, people wearing traditional cloths and playing with tambourines, and special decorations that turned markets and squares into charming paintings. Many gatherings and parties were hosted by the municipality and …