Author: Donatella Briganti

Italia-Cina: cooperare per tornare a crescere

Prima che scoppiasse l’emergenza Covid-19, Italia e Cina avevano già intrapreso un percorso molto importante di collaborazione. La cosiddetta ‘Nuova via della Seta’ voluta nel 2013 dal Presidente cinese, Xi Jinping, a fine 2019 stava vedendo un’accelerata nella visita di Luigi Di Maio, volato a Shanghai per partecipare alla China International Import Expo da ministro degli Esteri competente anche per il commercio internazionale. Si erano definiti ulteriori importanti aspetti di questa collaborazione che vuole mirare ad incrementare il commercio e lo scambio del mercato tra Cina ed Europa, quindi anche Italia. Nella prima metà del 2019, secondo l’Istat, c’è stato un aumento dello 0,3% delle esportazioni dall’Italia verso la Cina e le importazioni sono salite del 6,4%. Di Maio, per migliorare questo rapporto tra import ed export aveva puntato molto sul settore agroalimentare. Dall’accordo per spedire le arance siciliane in Cina per via aerea a quello per trattare sulle carni bovine, sul riso e sull’olio apprezzatissimo al punto che a volte, in Cina, viene pagato anche 50 euro a bottiglia. Da questo si era pensato …

giornata mondiale della terra

Il 50° anniversario della Giornata Mondiale della Terra

Il 22 aprile è la Giornata Mondiale della Terra proposta nel 1969 dall’attivista per la pace John McConnell e poi nata ufficialmente il 22 aprile 1970, dopo essere stata sancita in una proclamazione scritta e firmata dal Segretario generale delle Nazioni Unite Maha Thray Sithu U Thant. Quest’anno questa straordinaria giornata compie 50 anni. Per questo, per tutto ciò che rappresenta in sé e per il contesto in cui la stiamo vivendo, la Earth Day assume questa volta un significato ancor più profondo. Il messaggio che nostra madre Terra ci lancia è sempre più forte. Chiede aiuto, scatena la sua forza e il suo impeto per difendere se stessa da noi. Noi che con lei dovremmo identificarci. Noi che dovremmo amarla come un figlio ama chi gli ha dato la vita e gli continua a dare sostentamento oltre che meraviglia infinita. Noi che dovremmo tutelare questa madre e la pace da essa donata. Noi che invece rincorriamo tutto ciò che pace e amore per la natura non sono di certo. La giornata che noi dedichiamo …

charlie chaplin

Charlie Chaplin! il cineasta più importante del XX secolo

Il 16 aprile 2020 il cineasta più importante del XX secolo avrebbe compiuto 131 anni. Ve l’immaginate? Chissà, se la sua vita fosse stata così fantasticamente lunga, cosa avrebbe tirato fuori dalla bombetta del suo Charlot.  O magari dalle macchine di questi nostri, così diversi da suoi ma anche così uguali, ‘tempi moderni’. Ve l’immaginate con quel baffetto, la matita agli occhi, il bastone poggiato alla scrivania, le scarpe sempre troppo grandi e tutte rotte, ma alla tastiera di un PC? O magari ancora là, al suo posto, sempre dietro e davanti ad una cinepresa. Di certo avrebbe sfornato mille altri film cult, mille altre frasi celebri, e mille messaggi indirizzate ai potenti, tra una risata, una critica e un pianto di commozione. Ha dato vita a così tanti spunti di riflessione e così tanti prodotti di vera qualità, che in effetti è difficile immaginarlo adattato al nostro quotidiano, alla tecnologia odierna, magari in webinar sulla piattaforma Zoom ai tempi del Covid-19. Lui che non voleva nemmeno abbandonare il cinema muto per il sonoro, tanto …

allattamento covid-19

HO IL COVID-19, POSSO ALLATTARE MIO FIGLIO?

La gravidanza, il parto, la nascita di una nuova creatura sono sempre momenti delicati. L’arrivo di un bimbo è comunque sempre, in qualche modo, una rivoluzione, lo sappiamo. Ma le mamme e i genitori che stanno affrontando questo momento così delicato in questo periodo di emergenza mondiale COVID-19, stanno vivendo una rivoluzione nella rivoluzione. Un momento felice in un momento storico tragico. Le donne in gravidanza sono già più esposte, sempre, ad infezioni di varia natura perché in quei mesi il sistema immunitario cambia e non poco. Ma se è proprio la mamma o la neomamma a contrarre il Coronavirus? Può allattare il suo bimbo neonato o anche non più neonato? Cosa succede se nasce un figlio da madre affetta da COVID-19? Da tutte le fonti più autorevoli, Istituto Superiore della Sanità, Ministero della Salute, OMS, Unicef e altre associazioni scientifiche ostetriche arrivano rassicurazioni per quanto riguarda quello che spesso viene definito l’oro bianco. L’allattamento è sempre consigliato, a parte nei casi in cui, come si legge nella circolare del Ministero della Salute del 31 …

allattamento

IL FALSO MITO DEL POCO LATTE MATERNO

L’allattamento è un dono della natura per il nutrimento del bimbo e per la salute di mamma e bimbo. Regala un’intimità unica, momenti di infinita dolcezza e di sguardi complici come forse mai lo saranno in altre occasioni. Ma tanti sono i falsi miti che ruotano attorno ad esso. Molte mamme, in una fase di così tanta fragilità, nella paura di questo nuovo mondo, nella totale incognita sul da farsi e sul come accudire una creatura indifesa, non riesce a fare orecchie da mercante a questi falsi miti che condizionano l’umore del genitore e l’esito dell’allattamento. Molte false credenze hanno portato non poche mamme a desistere o a sentirsi così giudicate da non sopportare il peso di questa responsabilità, rinunciando ad allattare i propri figli. Uno dei falsi miti relativi all’allattamento materno riguarda sicuramente il fatto di “avere poco latte”, il che è già una paura comune a quasi tutte le neomamme. Con queste frasi, queste esclamazioni e questi anche non richiesti pareri, la mamma entra in un turbinio di domande e dubbi. La regina …

Allattamento: quando la consulenza può essere fatta a distanza

Molto spesso, dopo il parto, la neomamma si ritrova insieme a tutta la famiglia in mezzo ad una vera e propria rivoluzione. Cambia la vita, cambiano gli orari, le abitudini e vengono stravolte soprattutto le priorità. Tutti lì per la piccola lei o il piccolo lui. Al centro di tutto c’è questa nuova innocente e indifesa creatura che, seppur così piccola, gode giustamente di tante attenzioni. Regali, visite (a volte anche troppe), sorrisi, abbracci e pareri. Ecco, soprattutto pareri: “Non tenerlo troppo in braccio che poi si abitua”, “Fallo mangiare ogni tre ore”, “Fallo piangere così gli si aprono i polmoni”, “Fallo dormire da solo quanto prima”. Questi e molti altri consigli, magari non richiesti e nemmeno troppo educativi. Uno degli aspetti più problematici, però, soprattutto per la mamma e il nuovo arrivato, è l’allattamento. La maggior parte delle donne che danno alla luce vogliono allattare. Si informano prima, cercano di arrivare non troppo impreparate alla nascita ma la pratica è molto diversa dalla teoria, come in ogni cosa. Una domanda sorge spontanea: allattare non …

Coronavirus: partorire in tempi di pandemia

di Donatella Briganti DW(ITALIA).Paola ha partorito la sera in cui l’Italia è stata dichiarata dal Presidente del Consiglio interamente ‘zona protetta’. Non più un’Italia divisa da emergenze diverse, non più zone rosse e zone, possiamo dire, ‘franche’ ma tutta l’Italia ad un solo hashtag: #iorestoacasa. Tutta l’Italia in balia dello stesso male che oggi non è una guerra vecchia maniera, ma uccide tramite un virus, il cosiddetto Coronavirus. Un’influenza, diceva qualcuno. Uccide ‘solo’ se si hanno altre patologie pregresse, diceva qualcun altro. Come se la vita di anziani e malati valesse meno. Invece il vero problema, ormai è chiaro, sono i posti in terapia intensiva e sub intensiva, non sufficienti per tutti. Si può guarire nella maggior parte dei casi, è vero. Ma nella stessa maggioranza dei casi urge il ventilatore per aiutare il paziente a respirare, visto che questo nuovo e sconosciuto male attacca principalmente il sistema respiratorio e i polmoni. Ma, mentre il Presidente Conte stava ordinando all’Italia intera di restare, praticamente, in quarantena, Paola (nome di fantasia ma dalla storia vera) stava …

BONUS LATTE ARTIFICIALE

IL BONUS LATTE ARTIFICIALE?

LA PROMOZIONE E IL SOSTEGNO PER L’ALLATTAMENTO NATURALE? DW(ITALIA).Un contributo che può arrivare fino a 400 euro all’anno, in base a criteri ben precisi. Criteri che, però, non conosceremo nei dettagli fin quando non sarà emanato, entro marzo 2020, il relativo Decreto del Ministero della Salute. Stiamo parlando del cosiddetto ‘bonus latte artificiale’, introdotto nella Legge di Bilancio 2020 insieme ad altre misure di sostegno per la famiglia. Peccato che tra queste novità ci sia questo, seppur benvenuto, sostegno per quel 5% di donne che statisticamente davvero, per patologie serie, non può allattare mentre tutte le altre mamme che possono allattare siano state praticamente abbandonate insieme alle loro famiglie. Perché le mamme che possono allattare dovrebbero avere un sostegno? Perché allattare è la cosa più naturale del mondo ma troppo spesso la più difficile in un momento molto delicato della vita di una donna e di una famiglia intera. Troppe difficoltà iniziali scoraggiano una larga percentuale delle mamme che avrebbe voluto avviare un allattamento naturale ma che per mancanza di sostegno e di corrette informazioni, …