Author: Gian Giacomo William Faillace

Trattato MES: la parola a Conte ed al Parlamento

Il 2 dicembre, alla Camera dei Deputati ed al Senato, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ha preso la parola sulla riforma del Mes che pare abbia, se non firmato, comunque approvato. Con un discorso di circa un’ora, l’avvocato del popolo, ha pronunciato una vera e propria arringa a difesa del suo operato, annunciando che il trattato oggetto della discussione potrà essere ancora cambiato in sede europea, entrando così in palese conflitto col suo ministro economico, Gualtieri, che circa una settimana prima aveva dichiarato che le riforme apportate al Mes, fossero inemendabili, come giustamente ricordato dall’On. Giorgia Meloni durante il dibattimento alla Camera. A fare eco alla Meloni, a Palazzo Madama, è stato il segretario della Lega, Salvini, che durante il suo intervento, rammentando le perplessità sul Mes espresse dal presidente ABI, Patuelli, e dal governatore della Banca d’Italia, si è dichiarato d’accordo con il M5S che alla Camera ha chiesto modifiche al Trattato. Inoltre ha richiamato la vicenda della Grecia e ha affermato che il Mes è in realtà un fondo taglia Stati e …

IUS SOLI

Ius soli: lotta per un diritto o semplice “ricapitalizzazione” di elettori?

DW-ITALY.Da un po’ di anni, il Partito Democratico, appoggiato da altre forze politiche della sinistra italiana, sta portando avanti una, a loro dire, lotta per i diritti dei minori nati da coppie extracomunitarie, affinché venga riconosciuta loro la cittadinanza italiana già dalla nascita. Lo Ius soli, in Italia, è già una norma presente, tant’è che se il figlio di una coppia extracomunitaria nasce in Italia ed ha vissuto nel Belpaese ininterrottamente e legalmente, al compimento del diciottesimo anno, potrà richiedere la cittadinanza italiana. Oltre ad estendere il diritto già esistente, il PD, vorrebbe introdurre anche lo ius culturae e potrebbe essere richiesto dai minori stranieri nati in Italia o arrivati entro i 12 anni che abbiano frequentato le scuole italiane per almeno cinque anni e superato almeno un ciclo scolastico mentre i ragazzi nati all’estero ma che arrivano in Italia fra i 12 e i 18 anni potranno ottenere la cittadinanza dopo aver abitato in Italia per almeno sei anni e avere superato un ciclo scolastico. Fatto un piccolo preambolo su cosa sia la legge …

Carola Rackete: e se non fosse un’eroina?

Domenica scorsa, su Rai 2, nel programma “Che tempo che fa” condotto Fabio Fazio, è andata in onda l’apoteosi dell’ipocrisia buonista e schiavista. Carola Rackete, comandante della nave Sea Watch 3 è stata, con i soldi dei contribuenti, osannata alla stregua di un’eroina. Dopo aver trasbordato, in collusione con degli scafisti libici, nel giugno 2019, 53 clandestini africani, chiese di attraccare in Italia e nonostante il divieto forzò il blocco, entrò nel porto di Lampedusa e speronò esponendo a rischio mortale, l’equipaggio di una motovedetta della Guardia di Finanza. In pratica i contribuenti che pagano l’azienda Rai, nonché il profumatissimo stipendio di Fabio Fazio, ha dato spazio ad una criminale che ha deliberatamente agito contro dei servitori dello Stato, quindi dei servitori della Repubblica e del suo popolo, lo stesso che paga il canone Rai. Domenica sera, Carola Rackete, accompagnata da un finto profugo senegalese e dalla portavoce della Sea Watch, con la complicità di Fabio Fazio, hanno inscenato uno spettacolo in cui la retorica immigrazionista è stato il fulcro dei loro discorsi a cui …

Parliamo del movimento delle sardine

DW-ITALIA.Nato dall’idea di Mattia Santori, giovane bolognese laureato in scienze politiche, il così detto “movimento delle sardine” ha esordito con una manifestazione di protesta, la sera del 18 novembre scorso, al fine di contrastare la campagna elettorale della Lega che, in contemporanea, riuniva i suoi iscritti e simpatizzanti, nel Paladozza. Narra la leggenda che la mattina di quel giorno – il 18 novembre – Mattia, animato da spirito democratico, uguale a quello della Germania con capitale Berlino prima della riunificazione, abbia creato un gruppo su Facebook denominandolo “6.000 sardine contro Salvini” e pare che la sera in 15mila si siano presentati in Piazza Maggiore. Peccato che un numero così elevato di persone in quella bellissima piazza di Bologna non ci stiano nonostante si sia voluto far di tutto per documentare la grande partecipazione popolare, pubblicando le foto di una notte di San Silvestro. Due giorni dopo, l’appuntamento fu a Modena, con una partecipazione paria 7mila persone. Caro alla Sinistra, il “movimento delle sardine” è un fenomeno creato ad hoc da una parte politica ben definita …

Cosa hanno fatto Conte e Tria al MES?

DW-ITALIA.Negli ultimi giorni, nel mondo politico italiano sta tenendo banco la questione che vede coinvolti l’ex ministro delle Finanze Tria e il Presidente del Consiglio Conte nel aver firmato la modifica del MES, nonostante il parere contrario della Lega, al tempo alleato di governo. Cos’è il MES Il MES, Meccanismo europeo di stabilità, detto anche Fondo salva-Stati, è un’organizzazione internazionale a carattere regionale nata come fondo finanziario europeo per la stabilità finanziaria della zona euro. Istituito dalle modifiche al Trattato di Lisbona approvate dal Parlamento europeo e ratificate dal Consiglio europeo a Bruxelles, esso ha assunto la veste di organizzazione intergovernativa, a motivo della struttura fondata su un consiglio di governatori formato dai ministri finanziari degli stati membri e su un consiglio di amministrazione e del potere, attribuito dal trattato istitutivo, di imporre scelte di politica macroeconomica ai paesi aderenti al fondo-organizzazione. Il Consiglio Europeo di Bruxelles del 9 dicembre 2011, con l’aggravarsi della crisi dei debiti pubblici, decise l’anticipazione dell’entrata in vigore del fondo a partire da luglio 2012. Il MES è regolato dalla …

Ironia di Di Maio su Venezia: quando il silenzio vale davvero oro

DW-ITALIA.Il mondo politico nazionale ormai ha toccato il fondo, siamo arrivati ad un ministro della Repubblica che fa ironia di fronte all’alluvione che ha sommerso Venezia, uccidendo delle vite umane e provocando danno incalcolabili per cittadini e lavoratori nonché un grave danno d’immagine per l’Italia. Di Maio parla di “ironia della sorte” per il consiglio regionale del Veneto, con sede a Venezia, inondato poco dopo aver respinto una mozione del M5S contro i cambiamenti climatici. Il clima del nostro pianeta, a prescindere da giovinette svedesi a cui abbiamo rubato l’infanzia, mica quelli che fanno i bambini soldato che invece si divertono con gli AK47, è soggetto a continui cambiamenti che hanno avuto profonde ripercussioni sulla popolazione e le attività umane. Tra i grandi cambiamenti climatici possiamo annoverare le ere glaciali, l’ultima durò 100.000 anni e terminò circa 10.000 anni fa. Nei secoli le temperature sono sempre state altalenanti: abbiamo avuto periodi freschi e umidi, altri caldi e secchi. Circa 6.000 anni fa ebbe inizio un periodo caldo che fece sciogliere i ghiacciai continentali e marini, …

Vertice Conte-Merkel: quali risultati?

DW-ITALIA.Dopo l’incontro con Angela Merkel, tenutosi il 12 novembre a Roma, nella prestigiosa cornice della villa Doria Pamphili, il presidente del Consiglio dà alla Cancelliera una chiave di lettura politica per spiegare i mutati rapporti tra Ue e Italia: “Il mio approccio critico ma comunque costruttivo con l’Europa è oggi più omogeneamente sostenuto dalle forze politiche che attualmente sostengono in Italia la maggioranza di Governo. Questa maggiore omogeneità mi agevola molto in Europa per dialogare con gli altri Stati e gli altri Governi”. Il vertice tra Italia e Germania ha esaminato numerosi temi sia di carattere economico che di politica estera sia in seno all’Unione Europea sia inerenti tematiche di interesse strategico globali. L’Italia e Germania chiedono un “immediato cessate il fuoco” in Libia, appello che probabilmente cadrà nel vuoto in considerazione del fatto che l’attuale Presidente Al Serraj, sostenuto dalla Comunità Internazionale, è anche appoggiato al suo interno dalle frange maggiormente “fondamentaliste” del mondo islamico libico, tra queste anche dai Fratelli Musulmani, movimento panarabo wahabita, holding del terrorismo internazionale al contrario del generale Haftar …

Commissione Segre: un po’ di chiarezza

DW-Italia.Negli ultimi giorni, tutti noi, abbiamo sentito parlare, anche in modo fin troppo strumentale, della Commissione Segre, ma non tutti hanno ben recepito di cosa si tratti, la differenza tra scopo reale e quello pubblicizzato e soprattutto il modus operandi di questo neonato organo ispettivo del Senato. Con 151 voti favorevoli, nessuno contrario e 98 astenuti, il 30 ottobre, il Senato della Repubblica a conclusione dell’esame delle mozioni per l’istituzione di una Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza, avviato nella seduta di martedì 29 ottobre, ha approvato solamente la mozione n. 136 della senatrice a vita Liliana Segre, respingendo tutte le altre presentate dagli altri gruppi parlamentari. Analizzando le cinque mozioni presentate durante il dibattito nell’aula del Senato, si evince che la commissione in esame avrà un ruolo che difficilmente contrasterà l’antisemitismo, bensì sarà un organo di censura, attraverso il web, di tutte quelle opinioni non confacenti alle cause care ad un’unica parte politica, considerando anche il fatto che a proporre e a votare …