La vicenda di Deborah Sciacquatori, che vivrà con il peso di aver ucciso il padre

La vicenda di Deborah Sciacquatori, che vivrà con il peso di aver ucciso il padre
Tempo di lettura stimato: 1 minute

DW – Roma. Deborah Sciacquatori ha 19 anni e vive a Monterotondo, in provincia di Roma. E domenica notte, lo scorso 19 maggio, ha ucciso suo padre.

Il padre, Lorenzo Sciacquatore, 42 anni, era già noto nel paese e alle forze dell’ordine per essere un uomo violento e dedito all’alcol. Già nel 2014 era stato denunciato per violenze.

Quella notte, l’ultima della sua vita, sarebbe tornato a casa completamente ubriaco e, secondo quanto riportato dalla inquirenti, avrebbe avuto atteggiamenti molto aggressivi nei confronti della tre donne conviventi: la compagna, la madre invalida e la figlia Deborah. Avrebbe cominciato a rincorrerle all’interno del palazzo, urlando “Voi fate quello che dico io”.

Un’esplosione di violenza senza fine, che si è fermata solo quando Deborah ha iniziato a prenderlo a pugni e a calci e poi, impugnato un piccolo coltello da cucina, lo ha colpito alla testa. La ragazza ha chiamato immediatamente i soccorsi, ma l’emorragia provocata dalla coltellata ha causato il decesso dell’uomo la mattina seguente, in ospedale.

Deborah è stata fermata e trattenuta in carcere, ma solo per poco. La procura di Tivoli, a capo dell’indagine, ha infatti ritenuto che l’atto della ragazza rientri necessariamente in quello che viene considerato eccesso colposo di violenza, ma che potrebbe trasformarsi in legittima difesa pura se la biopsia sulla salma di Lorenzo lo confermasse.

Deborah è stata liberata e per il momento, nell’attesa dei risultati della biopsia, è agli arresti domiciliari a casa di una zia.

“Il grave fatto di sangue si colloca in un contesto di un’aggressione della vittima nei confronti delle donne della famiglia, aggressione che deve essere contestualizzata nel più ampio quadro di maltrattamenti subiti da anni dalla giovane arrestata, dalla madre e dalla nonna paterna”, hanno dichiarato i pm nel provvedimento.

Leave a Reply

Your email address will not be published.