Desk news, NOTIZIE IN EVIDENZA
Leave a comment

Le notizie del giorno

le notizie del giorno
Condividi l'articolo che stai leggendo

Dw-Roma.Le notizie del giorno: Il nuovo Capo di Stato Maggiore della Marina Militare è l’ammiraglio di squadra Giuseppe Cavo Dragone;Oggi giornata mondiale del rifugiato;Catastrofe del metano.


Le notizie del giorno

Le notizie del giorno: Ieri nel consiglio dei ministi è stato nominato nuovo capo di STATO DELLA MARINA MILITARE l’ammiraglio di squadra Giuseppe Cavo Dragone. Vantava l’appoggio di lega e Colle.

Nominato in extremis nell’ultimo consiglio dei ministri comandante del Comando operativo di vertice interforze (Coi). Giuseppe Cavo Dragone, sposato con tre figli, è nato ad Arquata Scrivia (Alessandria) il 28 febbraio 1957.

CHI È L’AMMIRAGLIO CAVO DRAGONE

Classe 1957, piemontese, pilota e paracadutista, l’ammiraglio Cavo Dragone è dal 2016 a capo del Comando operativo di vertice interforze (Coi), lo strumento attraverso cui il capo di Stato maggiore della Difesa è esercita la funzione di comandante operativo delle Forze armate. L’ammiraglio di squadra vanta non a caso un profilo altamente operativo, che lo ha visto comandare le Forze aeree della Marina e poi il Raggruppamento subacquei e incursori. L’incarico di vertice al Coi è stato poi preceduto da due anni alla guida Comando interforze per le operazioni delle Forze speciali (Cofs) e dal comando triennale dell’Accademia navale. Nei primi anni 2000 è stato inoltre per un biennio al comando della portaerei Garibaldi.


Le notizie del giorno: Oggi è la giornata mondiale del rifugiato, mai come in questi tempi abbiam bisogno di portar più attenzione a questa parte di persone.

Si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale voluto  dall’ Assemblea Nazionale delle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di milioni di uomini e donne costretti da guerre e violenze ad abbandonare i loro paesi, intensificare gli sforzi per prevenire e risolvere i conflitti, contribuire alla pace e alla sicurezza dei rifugiati.


Le notizie del giorno: Catastrofe del metano minaccia il pianeta.


Secondo l’Agenzia per la protezione dell’ambiente USA nel giro di 100 anni una molecola di metano causa un effetto serra di 28-36 volte superiore a quello di una molecola di anidride carbonica. Dal 2006 al 2017 la concentrazione di metano nell’atmosfera è cresciuta da 1775 a 1850 unità su un miliardo nonostante questo gas si decomponga più velocemente dell’anidride carbonica.
Gli studiosi ritengono che anche se le emissioni di anidride carbonica saranno notevolmente ridotte come stabilito dall’Accordo di Parigi, l’incremento della concentrazione di metano compenserà questa riduzione.
Ancora i ricercatori non sanno precisamente perché la quantità di metano stia aumentando. Alcuni ritengono che il contributo maggiore sia dato dall’allevamento in quanto il bestiame emette gas durante la digestione. Un’altra possibile causa è l’aumento dei volumi della combustione di combustibili fossili.
L’aumento della temperatura legato al riscaldamento globale probabilmente provocherà emissioni di metano dalle zone umide e i cambiamenti dell’atmosfera renderanno più lento il processo di distruzione dei gas serra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *