DAL MONDO, NOTIZIE IN EVIDENZA
comment 1

Il Royal Baby è nato: Benvenuto Archie!

Condividi l'articolo che stai leggendo

È nato Archie Harrison Mountbatten Windsor

Dopo giorni di attesa, è finalmente arrivata la notizia della nascita del piccolo di casa Windsor. Il principe Harry e la moglie Meghan Markle, felici e sereni, hanno presentato al mondo Archie, il primo principe di sangue afroamericano, settimo nella linea di successione al trono britannico. Archie è nato alle 5,26 del 6 maggio, pesa 3,6 kg e gode di ottima salute.

“È qualcosa di magico” ha sussurrato davanti ai media Meghan, splendida in un abito bianco. Harry, visibilmente commosso, ha optato per un completo grigio chiaro e tiene il bimbo tra le braccia. “Sono così fiero di mia moglie – ha detto – un’emozione indescrivibile.” I duchi di Sussex hanno portato tanti cambiamenti nella casa reale: durante la presentazione è stata ammessa, per la prima volta nella storia, una tv statunitense.

Archie: il nome che spiazza i bookmakers

Un nome che ha disatteso tutte le previsioni: Archie. Dopo l’approvazione concessa dalla Regina Elisabetta, Baby Sussex ha un nome che si discosta totalmente dalle tradizioni della famiglia reale inglese. Non sembrerebbero esserci infatti legami con gli antenti reali.

Il managing editor del Majesty Royal conferma: sia Archie che Harrison sono nuovi per la famiglia reale. Un vezzo di Meghan? I nomi potrebbero corrispondere semplicemente ai gusti dei genitori, che da sempre si contraddistinguono in famiglia.

Archie è il diminutivo di Archibald, di orgine germanica, che significa “leale e coraggioso”. L’abbreviazione da al nome una nota più casual, di ispirazione americana. Il secondo nome, invece, significa “figlio di Harry”, che potrebbe essere un omaggio al papà del piccolo.

Il nome potrebbe avere inoltre un legame con Baby George, poichè il piccolo si farebbe chiamare spesso “Archie”.

Tradizioni e strappi alle regole

Da subito la coppia Harry/Meghan, molto amata dagli inglesi, ha dimostrato un forte temperamento e una grande volontà di superare alcune tradizioni reali.

Prima fra tutte, l’annuncio arrivato in ritardo rispetto alla nascita di Archie. L’ex attrice e Harry avevano comunicato di volere del tempo per stare da soli, in famiglia, senza interventi esterni di alcun genere.

Persino la foto di rito fuori dalla porta dell’ospedale non è stata rispettata. “È una cosa arcaica”, ha detto Meghan. La bellissima ex attrice aveva optato per un parto naturale in casa, ma il piccolo è nato poi al Portland Hospital di Londra. Restano ancora sconosciuti i nomi dei medici che hanno assistito al parto e non sono state rese note le loro firme.

Gli auguri reali

Gli auguri non tardano ad arrivare: William e Kate si congratulano con i cognati “Benvenuti nel club degli insonni – ha detto scherzosamente il principe – Siamo impazienti di vedere il bambino.”

Le congratulazioni arrivano da tutte le parti del mondo. Michelle Obama, via twitter scrive “Congratulazioni, Meghan e Harry! Barack ed io siamo emozionati per tutti voi e non vediamo l’ora di conoscere il piccolo.”

Arriva anche l’augurio di Theresa May “Vi auguro il meglio per questo momento felice.” e quelli dell’arcivescovo di Canterbury, che ha sposato la coppia l’anno scorso: “Che il Signore possa benedire la nuova famiglia creatasi con amore, salute e felicità.”

Buona vita Archie!



1 Comment

  1. Pingback: Prosecco: il vino italiano più venduto al mondo! - DailyWorker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *