PALESTINE
Leave a comment

Palestina, suicidi in aumento perchè ?

Condividi l'articolo che stai leggendo

Il numero di suicidi è aumentato in Palestina dallo scorso anno del 14%

DW(PALESTINA).Un uomo di cinquant’anni, Yasser Fadel, ha ripetuto cinque volte il suo tentativo di suicidio, le sue condizioni psicologiche e di salute sono peggiorate quando non è riuscito a trovare un lavoro che fornisse i bisogni della sua famiglia, cinque figli e sua moglie. Sfortunatamente, il suo trattamento psicologico non ha aiutato a riprendersi dalla grave depressione, “la porta della speranza è stata chiusa, quindi il sentimento di oppressione e ingiustizia è aumentato e non vi è stato alcun mezzo per aiutare, che ha portato all’estrema disperazione nella vita”, Disse Fadel. Se Yasser Fadel fosse sopravvissuto “temporaneamente” dalla morte, il quattordicenne Ahmed Ghannam si suicidò, alla vigilia del matrimonio di sua madre con un altro uomo, dopo la sua separazione da suo padre, secondo quanto riportato dai media palestinesi.

Secondo il dipartimento di ricerca e pianificazione della polizia palestinese, il numero di suicidi in Cisgiordania e Striscia di Gaza dall’inizio dell’anno ha raggiunto 32 suicidi, la maggior parte nelle città e meno nei campi. Purtroppo, il numero dei suicidi è aumentato in Palestina lo scorso anno del 14% e la maggior parte di quelli che hanno intenzionalmente terminato la propria vita sono in giovane età e dovrebbero essere produttivi, energici ed entusiasti.

Cause di suicidio in Palestina

Le ragioni del suicidio sono il risultato di un evento traumatico, come violenza sessuale e stupro, un caso in cui i sintomi del suicidio si verificano in modo molto rapido rispetto ad altri, a causa della colpa e dei sentimenti di vergogna che accompagnano la vittima, anche se la vittima non ha colpa di che cosa è successo, ma a causa del sistema intellettuale della società palestinese che criminalizza e fa sentire la vittima insultata e perseguitata, ciò che motiva le tendenze suicide della vittima e può trasformarsi in una direzione diversa dal suicidio, come l’autolesionismo o andare verso la droga dipendenza o lo sviluppo di alcune malattie o verso l’alcool e comportamenti antisociali. C’è una serie di fattori che causano anche il suicidio di una persona che colpisce principalmente i giovani, a causa dell’oppressione, dell’assenza di giustizia, dell’assenza di pari opportunità, della presenza di occupazione e della sua repressione, e delle condizioni interne che i palestinesi devono affrontare , tuttavia, un alto livello di frustrazione è il risultato di queste circostanze, che causano aggressività nei confronti della società attraverso determinati comportamenti, oppure può volgersi verso l’interno e il sé, inclusi autolesionismo e suicidio. I palestinesi non hanno tanta consapevolezza di vedere gli psicologi; pertanto, è necessario diffondere la consapevolezza sociale sulla psichiatria e la necessità di considerare la psicologia importante come qualsiasi altro medico poiché i problemi nascosti nella società appaiono solo come una catastrofe e uno shock sociale.

READ  La Cina perseguita le proprie minoranze, ma è proprio cosi?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *