Preoccupante lo stato degli edifici scolastici in Italia

Preoccupante lo stato degli edifici scolastici in Italia

Tempo di lettura stimato: 1 minute

DW – Roma. In Italia soltanto il 53,2% degli edifici scolastici è dotato di certificato di collaudo statico mentre il 53,8% non ha quello di agibilità. E’ preoccupante lo stato degli edifici scolastici nel paese.

Dall’inizio dell’anno scolastico in corso si sono verificati 47 episodi di distacco di intonaco e crolli in ambienti di edifici scolastici. Un crollo ogni tre giorni.

Cittadinanzattiva promuove da 40 anni la partecipazione cittadina nella tutela dei diritti e per bene comune e insieme a Save The Children hanno presentato alla sala stampa della Camera dei Deputati un manifesto di nove punti per mettere in sicurezza gli edifici scolastici.

Nel programma delle due organizzazioni si chiede un intervento legislativo a fronte del vuoto nella legge vigente e di garantire la sicurezza degli edifici scolastici come previsto dall’art.118 c.4 della Costituzione.

Non solo sicurezza materiale con interventi strutturali e antisismici – oltre 17mila edifici scolastici si trovano in aree con un rischio sismico alto o medio-alto -, ma pure l’abbattimento delle barriere architettoniche insieme alla trasparenza delle informazioni con le famiglie degli studenti circa lo stato degli edifici.

Trentanove le vittime dal 2001 tra cui i 27 bambini che frequentavano la scuola “Francesco Iovine” di San Giuliano di Puglia che persero la vita nel terremoto del 2002.

Leave a Reply

Your email address will not be published.