POLITICA
comment 1

Salvini e anti-semitismo: nuova fase senza ipocrisie

salvini e antisemitismo
Condividi l'articolo che stai leggendo

DW(ITALIA).Matteo Salvini, segretario della Lega, spiazza la sinistra assumendo posizioni politiche sempre più di contrasto all’anti-semitismo e all’anti-sionismo, seguendo quasi parallelamente le politiche di Donald Trump. Durante il convegno su “Le nuove forme dell’antisemitismo”, il leader della Lega ha affermato apertamente di ispirarsi al presidente repubblicano degli Stati Uniti e ha colto l’occasione per dire la sua opinione riguardo alla situazione mediorientale: “Gerusalemme per me dovrà essere la capitale di Israele e mi auguro che il nucleare non finisca nelle mani dell’Iran”. Il segretario della Lega si è inoltre detto d’accordo con la proposta di Boris Johnson, ovvero sul fatto che “una nuova trattativa sul disarmo sia condotta dall’unica persona in grado di farlo, Donald Trump”. Salvini, senza ipocrisie, ricorda che l’Unione Europea nega le radici giudaico cristiane ed etichetta i prodotti israeliani e non manca la stoccata all’ Onu che nel 2018 ha emanato 18 risoluzioni di condanna contro Israele 18 risoluzioni e neanche una all’Iran e alla Turchia.

Indice accusatorio puntato anche contro la continuità delle leggi razziali di germanica memoria, quindi non solo contro l’etichettatura dei prodotti made in Israel votata in Parlamento Europeo coi voti unanimi del PSE, di cui fa parte anche il PD, ma anche con buona parte delle forze appartenenti al PPE, infatti parte del gruppo parlamentare forzista votò favorevolmente a questa becera risoluzione, ma anche contro il BDS.

Salvini ha successivamente dichiarato che è intenzione della Lega accelerare in Aula l’adozione del documento IHRA (International holocaust remembrance alliance), che allarga il concetto di antisemitismo includendovi anche l’antisionismo. Infatti, per Salvini, e per chi non si nasconde dietro allo scudo dell’anti-sionismo, chi si oppone alla sopravvivenza dello stato d’Israele è da considerarsi antisemita.

Posizioni chiare, senza ipocrisie e realmente di contrasto all’antisemitismo; con l’adozione dell’IHRA e la condanna del BDS, in Parlamento si paleserà chi è realmente contrario al razzismo e chi ne fa un’arma al solo fine di demonizzare l’avversario politico.

Per il PD e M5S questa proposta della Lega, potrà essere l’iniezione letale.

1 Comment

  1. Avatar

    I always used to study paragraph in news papers but now as
    I am a user of internet therefore from now I am using net for articles or reviews, thanks to web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *