Sfruttamento dell’Amazzonia ma davvero conosciamo la reale situazione?

Il racconto di chi ha vissuto quei posti affrontato nei prossimi tre articoli L’Ecuador e lo sfruttamento del territorio DW(ITALIA).In questi tempi nei quali sul coronavirus si è detto di tutto, è girata anche la fake news secondo la quale bevendo una certa “Miracle Mineral Solution” (sostanzialmente, composta da candeggina) ci si può proteggere dal virus. Mi ha colpito perché ci fa capire che anche se pensiamo di essere progrediti, non solo le paure restano le stesse, ma addirittura con un po’ di bravura chiunque ci può raggirare. Mi è tornato allora in mente quello che succedeva in Ecuador, in particolare nelle province di Sucumbíos, con il capoluogo Nueva Loja (più conosciuto come Lago Agrio), e Orellana. Quando negli anni ’70 arrivò la prima compagnia petrolifera multinazionale statunitense, la Texaco, e cominciò a scavare i primi pozzi, essa usava irretire la popolazione, composta prevalentemente da indios, con bufale create ad arte. «Nuotare nell’acqua nera era per noi bambini cosa normale. Non potevo certo pensare che ci stessero avvelenando. Ci dicevano anche che spalmandoci quei fanghi … Leggi tutto Sfruttamento dell’Amazzonia ma davvero conosciamo la reale situazione?