Bellanova chiede di ratificare il trattato di libero scambio Italia-Canada

Bellanova chiede di ratificare il trattato di libero scambio Italia-Canada

Tempo di lettura stimato: 1 minute

La nuova ministra dell’Agricoltura pone l’attenzione sulla contraffazione dei prodotti Made in Italy. M5s richiede discussione

DW-Roma.Dopo l’affondo della neoministra dell’Agricoltura contro il mancato adempimento dei compiti del suo predecessore gialloverde, Centinaio,Bellanova chiede di aprire un dibattito parlamentare sul Ceta. Il trattato di libero scambio tra Unione Europea e Canada, infatti, ha lo scopo di arginare una problematica che lede l’economia del Paese. “Dobbiamo lavorare perché si arrivi alla ratifica con l’obiettivo di dare competitività al Sistema Italia”, ha detto la nuova ministra, soffermandosi sull’importanza di una valorizzazione del prodotto locale, da dover difendere contro la contraffazione e la concorrenza sleale.

La rappresentante del Partito Democratico ha espresso la sua opinione ai microfoni di Radio 24, dicendo che “si è parlato molto di porti chiusi alle disperazioni ma non si è parlato di porti chiusi alla contraffazione.” Una questione importante che verrà trattata approfonditamente insieme al tema degli Ogm.

La ministra dell’Agricoltura continua a parlare delle problematiche scottanti del Paese, soffermandosi sul recente pronunciamento della Corte di giustizia UE sull’emergenza in Salento per la Xylella. Bellanova accusa la Commissione europarlamentare di non aver fatto tutto il possibile, e ricorda la condizione di una regione devastata “sia dal punto di vista economico che paesaggistico.”

Leave a Reply

Your email address will not be published.